Comune di Pigra

Comune di Pigra

Via Verdi - 22020 Pigra CO

Centralino del comune: 031 81 09 90 - Fax 031 81 09 88

Orari: da lunedì a sabato dalle 09.00 alle 12.00
tecnico: giovedì dalle 09.30 alle 12.00

http://www.comune.pigra.co.it/

 

Dati geografici:

Superficie 4,33 km² Estensione del territorio comunale espressa in chilometri quadrati.

Altitudine 881 m s.l.m.
(min 485, max 1.441)

Misura espressa in metri sopra il livello del mare del punto in cui è situata la Casa Comunale, con l'indicazione della quota minima e massima sul territorio comunale.

Latitudine 45° 57' 27.36" N
Longitudine 9° 7' 37.56" E

Coordinate geografiche espresse in latitudine Nord (distanza angolare dall'equatore verso Nord) e longitudine Est (distanza angolare dal meridiano di Greenwich verso Est).



Pericolosità sismica 4

Livello di pericolosità sismica molto basso. E' la zona meno pericolosa, dove le possibilità di danni sismici sono basse. Il territorio nazionale è suddiviso in zone sismiche con 4 livelli di pericolosità: 1 (alto), 2 (medio), 3 (basso), 4 (molto basso). Classificazione sismica indicata nell'ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri n°3274/03, aggiornato al 16/01/2006 con le comunicazioni delle regioni.

Zona climatica F

Nessuna limitazione per l'accensione degli impianti termici. L’Italia è divisa in sei zone climatiche (A, B, C, D, E, F) che variano in funzione dei gradi-giorno (GG) associati al territorio comunale. D.P.R. n. 412 del 26 agosto 1993, tabella A e successive modifiche ed integrazioni.

Gradi giorno 3.321

Il Grado Giorno (GG) è l'unità di misura che stima il fabbisogno energetico necessario per mantenere un clima confortevole nell’abitazione (Somma di tutte le differenze tra la temperatura esterna media giornaliera e la temperatura interna standardizzata  sui 20°C).

municipio

Il comune di Pigra risulta far parte della pieve d'Intelvi dal "Liber consulum civitatis Novocomi" dove sono riportati i giuramenti prestati dai consoli del comune dal 1510 sino all'anno 1520. Dagli atti delle visite pastorali del vescovo Ninguarda risulta che nel 1593 la comunità era composta da 68 fuochi per un totale di 260 abitanti. Nel 1644 il comune non figura più presente nella pieve d'Intelvi ma, insieme ai comuni di Casasco, Cerano, Mezzena, e Schignano lo si trova inserito nel territorio dei "Cinque Comuni della Mezena", nel Contado di Como. Dalle risposte ai 45 quesiti della giunta del censimento del 1751 emerge che il comune, che contava 241 abitanti, non era infeudato e pagava per la redenzione la somma di lire 143.10.3 ogni quindici anni. L'organo deliberativo della comunità era rappresentato da un consiglio costituito da tutti i capi di famiglia, detto "vicinanza", che si riuniva pubblicamente convocato dal console. Ufficiali del comune erano un console, un sindaco, un cancelliere e due deputati, tutti eletti pubblicamente. Il sindaco, a cui erano demandati l'amministrazione e la conservazione del patrimonio, doveva ogni anno presentare opportuno discarico della sua attività in pubblica vicinanza. Era inoltre responsabile, insieme al cancelliere, della cura delle pubbliche scritture. Per l'esazione dei tributi ed il pagamento delle spese il comune si avvaleva di un esattore che veniva eletto per incanto ogni tre anni. Pigra era sottoposto alla giurisdizione del Podestà di Como per i servizi del quale pagava una quota tra le altre spese. Il console era tenuto ad inviare le denunce al suo ufficio. Sia nel "Compartimento territoriale specificante le cassine" del 1751 che nell'"Indice delle pievi e comunità dello Stato di Milano" Pigra era sempre inserito nel territorio dei "Cinque comuni della Mezena".

Share This

Italian English French German Portuguese Russian Spanish